Periodo: Aprile

Anno: 2014

Numero: 29

Da sempre, uno dei grandi scogli nell’adozione “piena” del cloud computing e dei servizi associati è senza dubbio la sicurezza.

Tema scottante che non sempre viene sviscerato eppure non è un argomento da poco visto che secondo una recente ricerca intitolata “European cloud adoption and risk report” ancora oggi la quasi totalità dei servizi cloud presenti sul mercato memorizza i dati dei clienti in paesi nei quali le regole di protezione sono meno stringenti - rispetto a quelle europee - oppure non dispongono di capacità di sicurezza di classe enterprise.

La quasi totalità dei provider - sempre secondo la ricerca realizzata da SkyHigh Networks - alloca lo spazio negli Usa, ma anche in Cina, India, Russia ovvero nazioni con regole di protezione meno stringenti, rispetto alla Ue, e solo il 9% dispone di capacità di sicurezza di classe enterprise.

D’altra parte, 25 tra i primi 30 principali fornitori di servizi cloud di collaborazione e condivisione di contenuti hanno sede al di fuori dei confi ni della Ue e anche il 72% dei servizi cloud utilizzati in Europa archiviano i dati in qualche posto oltre Atlantico.

E, oggi, solamente il 5% è certifi cato Iso 27001. Ma quali sono gli elementi che dovrebbero caratterizzare un fornitore di servizi di sicurezza in ambito cloud enterprise? In primis, la disponibilità “certa” di policy, procedure standard e risorse ovvero la possibilità di acquistare i servizi software ma anche gli skill necessari per poter sviluppare correttamente i servizi.

In questo numero:

ChannelCity Magazine

ChannelCity Magazine punta all’approfondimento, alla relazione face-to-face, alla possibilità di mettere attorno a un tavolo gli attori del canale. Ma soprattutto entra in profondità sulle tematiche vitali del Canale B2B quali il fi nanziamento, la formazione, i trend di mercato, le iniziative commerciali di vendor e di distributori.

Cosa ci contraddistingue

ChannelCity Magazine punta all’approfondimento, alla relazione face-to-face, alla possibilità di mettere attorno a un tavolo gli attori del canale. Ma soprattutto entra in profondità sulle tematiche vitali del Canale B2B quali il fi nanziamento, la formazione, i trend dimercato, le iniziative commerciali di vendor e di distributori.

Cosa c'e' all'interno

Ampio spazio alle analisi dei trend di mercato attraverso la collaborazione dei principali analisti di mercato, Il tema del mese, visto dalla parte del vendor, del distributore e del reseller, Incontri tematici con i soggetti che compongono il canale, Le prove hardware e software con l’offerta di servizio commentata, I volti e le opinioni dei protagonisti del canale B2B, Ampio spazio dedicato ala formazione del canale, e molto altro.

Vota