Periodo: Maggio

Anno: 2016

Numero: 50

Questo mese dedico questo spazio a un’interessante ricerca effettuata da SDA Bocconi - commissionata da Teamsystem-, dalla quale emergono spunti di lavoro per chi, come gli operatori di Canale, sviluppano iniziative, soluzioni, relazioni, nell’ambito del mercato delle piccole e medie imprese italiane.

Diciamo subito che l’indagine di mercato eff ettuata da SDA Bocconi, condotta dai Prof. Paolo Pasini e Angela Perego, della School of Management Bocconi, ha coinvolto 303 imprese, rappresentative come campione del mercato delle Pmi (Il 28% delle risposte sono ascrivibili a imprenditori, amministratori delegati e direttori generali e il 59% sono invece CXO, con una maggioranza di Chief Financial Offi cer, in rappresentanza di aziende sotto i 50 dipendenti).

La prima cosa che balza all’occhio è che nel 21% dei casi nelle Pmi italiane non esiste una fi gura formalmente dedicata all’Ict o ai processi di digitalizzazione aziendali. E che nella maggioranza di queste specifi che imprese sono presenti uffi ci o specifi che strutture Ict (il 58% del totale), anche se le decisioni riguardanti la trasformazione dell’information technology in azienda sono prese, in prima battuta, dall’imprenditore o dal suo alter ego in azienda. La ricerca ha anche preso in esame 5 specifi ci driver tecnologici per capire la propensione all’investimento delle Pmi. Questi, fanno riferimento alle applicazioni su mobile (smartphone, tablet) per favorire la mobilità di chi opera nell’ambito dei processi aziendali; l’importanza dei processi di commercio elettronico.

In questo numero:

ChannelCity Magazine

ChannelCity Magazine punta all’approfondimento, alla relazione face-to-face, alla possibilità di mettere attorno a un tavolo gli attori del canale. Ma soprattutto entra in profondità sulle tematiche vitali del Canale B2B quali il fi nanziamento, la formazione, i trend di mercato, le iniziative commerciali di vendor e di distributori.

Cosa ci contraddistingue

ChannelCity Magazine punta all’approfondimento, alla relazione face-to-face, alla possibilità di mettere attorno a un tavolo gli attori del canale. Ma soprattutto entra in profondità sulle tematiche vitali del Canale B2B quali il fi nanziamento, la formazione, i trend dimercato, le iniziative commerciali di vendor e di distributori.

Cosa c'e' all'interno

Ampio spazio alle analisi dei trend di mercato attraverso la collaborazione dei principali analisti di mercato, Il tema del mese, visto dalla parte del vendor, del distributore e del reseller, Incontri tematici con i soggetti che compongono il canale, Le prove hardware e software con l’offerta di servizio commentata, I volti e le opinioni dei protagonisti del canale B2B, Ampio spazio dedicato ala formazione del canale, e molto altro.

Vota