Periodo: Dicembre-Gennaio

Anno: 2016

Numero: 56

Chiuso l’anno 2016, rieccomi con un paio di considerazioni e alcune note di servizio.

La prima considerazione - per nulla ottimistica - è che sebbene nel 2016 ci sia stata una piccola ripresa del Pil del nostro Paese, per tornare a livelli pre-crisi (ovvero il 2007) bisognerà aspettare il 2024. Infatti, stando ai dati di contabilità nazionale pubblicati dall’Istat e alle previsioni di Prometeia sugli scenari delle economie, dovremmo recuperare gli 8,7 punti percentuali di Pil persi tra il 2007 e il 2013 solo tra sette anni.

Dati che vengono confermati anche dall’Uffi cio studi della CGIA di Mestre che mette nero su bianco che nel 2016 l’economia italiana è ‘precipitata’ ai livelli del 2000, ovvero 16 anni fa. I consumi delle famiglie sono crollati di 7,6 punti percentuali, che dovremmo ‘riconquistare’ entro il 2021 e i 28 punti percentuali di investimenti bruciati in questi anni di crisi non saranno recuperati prima del 2032. Scenari che vengono confermati anche dalle analisi del Centro studi di Unimpresa che evidenziano che per il 2016 la crescita del Pil italiano è attesa attorno allo 0,9% e per il 2017 ci si attende un livello analogo e comunque non superiore all’1% mentre nel biennio successivo potrebbero essere raggiunti livelli lievemente più alti ovvero una crescita del Pil tra 1,2-1,4%.

In ogni caso, una percentuale assai più debole rispetto alla media dell’Unione europea a 28 e dell’area euro.

In questo numero:

ChannelCity Magazine

ChannelCity Magazine punta all’approfondimento, alla relazione face-to-face, alla possibilità di mettere attorno a un tavolo gli attori del canale. Ma soprattutto entra in profondità sulle tematiche vitali del Canale B2B quali il fi nanziamento, la formazione, i trend di mercato, le iniziative commerciali di vendor e di distributori.

Cosa ci contraddistingue

ChannelCity Magazine punta all’approfondimento, alla relazione face-to-face, alla possibilità di mettere attorno a un tavolo gli attori del canale. Ma soprattutto entra in profondità sulle tematiche vitali del Canale B2B quali il fi nanziamento, la formazione, i trend dimercato, le iniziative commerciali di vendor e di distributori.

Cosa c'e' all'interno

Ampio spazio alle analisi dei trend di mercato attraverso la collaborazione dei principali analisti di mercato, Il tema del mese, visto dalla parte del vendor, del distributore e del reseller, Incontri tematici con i soggetti che compongono il canale, Le prove hardware e software con l’offerta di servizio commentata, I volti e le opinioni dei protagonisti del canale B2B, Ampio spazio dedicato ala formazione del canale, e molto altro.

Vota